domenica 21 ottobre 2012

L'amico Mario

Capita di rimanere sorpresi di fronte a qualcosa, così come può capitare con qualcuno. La differenza sta che con qualcuno le emozioni sono forti e la voglia di ubriarcarti di loro di prende. Capita pure che certe parole ti sorprendano non solo per come sono pronunciate, ma soprattutto guardando in faccia chi le ha dette.
Tanti avranno avuto queste mie stesse impressioni l'altra sera quando "l'amico Mario" in una sala consiliare gremitissima ha interoquito non solo con quelli che lo ascoltavano, ma prima di tutto con se stesso. Un dialogo interiore profondo e vivace che non ha dato mai l'impressione di essere una confessione, quanto piuttosto la conferma che la vita riserva appunto delle magnifiche sorprese che si chiamano possibilità. Mario si è dato un'altra possibilità e la sta tenendo stretta aggrappandosi ad essa con una forza meravigliosa che riesce a trasmettere a chi gli sta vicino. Il suo è un percorso travagliato e subdolo, fatto di cadute e risalite, di prove di coraggio in tutti i sensi e poi di una luce che lui ha saputo seguire fino ad uscire dal tunnel di anni in chiaroscuro. Oggi è un testimone direbbe qualcuno, io dico che Mario rappresenta la vita, quella che ognuno avrebbe potuto incontrare lungo i propri bivii, quella che ci spaventa e che spesso pure affascina, quella che ti mette in un angolo e che ti porta al limite. Troppo pochi sono quelli che sono usciti dall'angolo per poter raccontare tutto, Mario ci è riuscito e orgogliosamente vuole contribuire ad aiutare chi potrebbe cadere come è successo a lui. La cosa pure straodinaria è la partecipazione: Pentone si è sentita partecipe della vita e della rinascita di quest'uomo con discrezione e commozione!
Tanti occhi lucidi e orecchie tese per cogliere ogni passaggio e ogni sottolineatura: a volte basta una voce mai rotta dall'emozione per suscitare sbalzi improvvisi, palpiti inattesi e lacrime celate.
Forse Mario è di più di quello che si è visto e di quello che ha detto: lui rappresenta una speranza ed insieme una realtà. Tieniamolo stretto questo tesoretto di esperienza che Mario ci ha aperto e cerchiamo di dargli il peso che merita! Complimenti amico Mario.